25 gennaio 2008

Ogni commento è superfluo

Prima di scrivere sul mio blog mi piace guardare quello che scrivono gli altri che di solito leggo (vedi bloglist di fianco). Mica per scoppiazzare ma per rendermi conto di che clima tira nel mondo www . Oggi ovviamente tutti parlano della crisi del governo.
Non voglio aggiungere niente , tanto mi conoscete (chi mi legge sono solo amici e amiche che mi conoscono personalmente e anche se non sapete chi sono allora lo chiarisco subito SONO DI SINISTRA e non mi vergogno di scriverlo) .
Ma consiglio di leggere http://www.saitenereunsegreto.com/index.php/1045/forse-il-problema/ perchè mi è piaciuto moltissimo. E ha alcuni spunti interessanti.

3 commenti:

illeo ha detto...

vuoi la mia sincerissima e totale impressione...
MI SON VERAMENTE RIPIENATO I COGLIONI DI STA GENTE, sudici dentro....
la politica in italia è finita.
ed io ne sono addolorato, ci credevo, ci lavoravo.
avremo mai il coraggio di cambiare veramente. NO. ma ci spero.

enzorasi ha detto...

Io lo ero, di sinistra intendo dire. Ma è passato tanto tempo, forse troppo: fu proprio la sinistra di allora, quella giovanile e studentesca dei primi anni 70 a deludermi. Non capisci però perchè ti dovresti vergognare del tuo credo politico e, in fondo, non vedo la necessità di alzare preventivamente il vessillo rosso.
Ciò che non sopporto delle ideologie e del modo di far politica in Italia è appunto questo istinto a criminalizzare le opinioni diverse e i suoi propugnatori. La sinistra purtroppo, come una certa destra, è assolutamente allineata a un esercizio becero e volgare della comunicazione e della censura travestita da libertà e progressismo. Non so quanti leggano il tuo blog, io sono passato, ho letto, ti saluto ...e vado a vedere quel che tu consigli. Ciao.

giulius80 ha detto...

ma figurati se mi vergogno.. era tanto per chiarire.. sai quando cade il governo in genere c'è un po' di fuga, di rinnego, di "io non li ho mica votati" quindi volevo solo ribadire che non mi vergogno di scrivere che sono di sinistra. Nel bene e nel male.